giovedì 16 gennaio 2014

orecchini "coppe" - "cups" earrings

"Coppe": rame, quarzo incolore e ametista.
Formatura a freddo, acidatura e sbalzo


Gusci, ciotole, coppe, ognuno può vederci ciò che vuole. Ciò che accomuna questi oggetti e ben si addice a questi orecchini è l'idea del contenimento e della sfericità.
Una forma semplice, dietro a cui si nascondono in realtà molto lavoro e tante tecniche differenti. A cominciare dalla forgiatura a freddo, per continuare con l'acidatura e lo sbalzo. Il risultato? Una superficie concava, porosa, corrosa dagli acidi, scalfitta dalla penna del martello e sottoposta a tensione dalla punta del punzone. La dimostrazione della grande malleabilità del rame e della vitalità di questo metallo.
Infine, la patina, la satinatura e la lucidatura creano profondità e giochi di chiaroscuri madreperlacei.
Ad arricchire e sostenere questi cerchi concavi, una fila di piccole perle di quarzo e ametista, che fanno tutt'uno con le monachelle ad amo, riprendono il motivo puntiforme dello sbalzo e nel contempo creano l'effetto asimmetrico tipico degli orecchini twins di aes Cyprium.
Handmade copper earrings with beads of amethyst ans quartz.

7 commenti :

  1. Affascinanti e bellissimi, come gioielli antichi!

    RispondiElimina
  2. Belli, sembrano "semplici" ma dietro c'è molto lavoro! Ha ragione Silvia, sembrano gioielli antichi!!

    RispondiElimina
  3. Come dice Aldina sembrano semplici! Ed è quello che una persona può pensare se non conosce tutta la lavorazione che c'è dietro! Adoro le forme rotonde e concave mi emozionano! Bellissimi Sara e sempre originali^^

    RispondiElimina
  4. belli danno davvero emozione :)

    RispondiElimina

Grazie per avere visitato il blog e per avere lasciato un commento: la tua visita e la tua opinione sono gradite e preziose.
Ti risponderò subito via mail o sul blog. Se vuoi rimanere in contatto e ricevere tutti gli aggiornamenti, clicca il cuore sul menù a destra.

!-- Codice barra dei cookie - Inizio -->